Tavolo della solidarietà

Protocollo di intesa del Tavolo della solidarietà
 
1. Premessa
Il Comune di Pieve di Cento, ai sensi dell'art. 43, comma 5 dello Statuto Comunale, valorizza le libere forme associative e promuove la formazione di organismi di partecipazione alla vita amministrativa.
Il presente protocollo – adottato con la finalità di riconoscere e promuovere il ruolo delle realtà associative presenti e operanti sul territorio e la funzione dell'attività di volontariato di ogni ispirazione ideale, culturale, sociale e religiosa che concorrono alla vita democratica del Comune – istituisce il Tavolo della Solidarietà che coinvolge le realtà che operano in ambito sociale  e ne disciplina il funzionamento. 
Consente inoltre all'Amministrazione Comunale di dare concretezza al principio di sussidiarietà nella definizione delle politiche di welfare.  
 
2. Obiettivi del tavolo
Il Tavolo della Solidarietà:
-intende facilitare la comunicazione e il confronto tra le realtà di volontariato sociale e l'Amministrazione Comunale, rispettando e incentivando l'autonomia progettuale e di azione delle singole forme associative;
-rappresenta uno strumento di raccordo per rendere patrimonio comune l'esperienza maturata nelle organizzazioni di volontariato sociale e  uno strumento per la promozione   del volontariato  e della cittadinanza attiva e solidale;
-intende produrre orientamenti comuni tra l'Ente e l'associazionismo per azioni sociali di miglioramento della qualità della vita dei cittadini. 
 
3. Ammissione al Tavolo
Le realtà associative che svolgono azioni di volontariato in ambito sociale, per partecipare al Tavolo della Solidarietà devono inoltrare richiesta al Sindaco, allegando la documentazione che descriva l'attività svolta sul territorio comunale.
 
4. Risultati attesi
Il Tavolo della Solidarietà  si impegna ad individuare, definire e mettere in campo azioni e strategie attraverso le quali:
  • la comunicazione tra i membri del tavolo sia facilitata e costante; 
  • le informazioni alla cittadinanza sull'associazionismo locale e le sue attività siano adeguatamente fornite e costantemente aggiornate; 
  • le attività delle associazioni e gruppi di volontariato siano coordinate tra loro e adeguatamente programmate; 
  • le associazioni e i gruppi di volontariato collaborino nella realizzazione di attività con finalità comuni, nel rispetto dell'autonomia progettuale delle stesse;
  • nuove forze volontarie siano reclutate e coinvolte;
  • il bacino dei beneficiari e destinatari delle attività sia ampliato;
  • i volontari siano valorizzati e il loro ruolo riconosciuto da tutti;
    i modelli organizzativi del volontariato siano migliorati attraverso appositi percorsi formativi;
  • i residenti di origine straniera siano coinvolti nella vita associativa locale e nello svolgimento di funzioni di interesse pubblico.
 
5. Funzionamento del Tavolo 
Il coordinamento del Tavolo della Solidarietà è affidato all'Amministrazione Comunale. 
Su convocazione del Comune, il Tavolo si riunisce, in seduta ordinaria, almeno quattro volte l'anno, e in via straordinaria ogni qualvolta se ne rilevi la necessità. 
Possono altresì richiedere la convocazione del Tavolo, i membri che lo compongono. I Componenti del Tavolo  possono, inoltre,   proporre l'iscrizione all'ordine del giorno di argomenti che rientrano nella competenza del Tavolo stesso. 
La convocazione è disposta con avviso scritto, contenente l'indicazione del giorno, ora e luogo ove si terrà la seduta, ordine del giorno da trattare ed eventuali materiali necessari ai lavori dell'incontro da recapitarsi ai referenti delle associazioni almeno 5 giorni prima la data di convocazione.
L'attività amministrativa di convocazione del Tavolo, della successiva trasmissione dei verbali (entro un mese dalla seduta) sarà a cura dell'ufficio comunale di riferimento. 
Associazioni aderenti: 
  • ADVS
  • AGE - Associazione Genitori
  • Gruppo AGESCI - Pieve di Cento I 
  • AL MA'RIFA
  • LE AMICHE DEL MELOGRANO
  • AMICI DELL'ARTE
  • AMICI DI PADRE RAMPONI
  • ANLADI
  • ARCI KINO
  • ARCOIRIS
  • AUSER
  • AVIS
  • CAMPI D'ARTE
  • CARITAS
  • CENTRO SOCIALE LUIGEN
  • LE CASE DEGLI ANGELI DI DANIELE
  • CROMOZONA
  • CSSSP
  • FALLINK BOOK
  • FELIS OASI FELINE
  • ASSOCIAZIONE FLUX
  • GRUPPO UNIONE CONTRO L'EMARGINAZIONE SOCIALE
  • ASSOCIAZIONE IL PONTE
  • LIBERA
  • LIBERA UNIVERSITA'
  • LIONS CLUB
  • PRO LOCO
  • RAKU
  • SCUOLA DI LIUTERIA
  •