Permesso di Costruire Pieve di Cento

Uffici: Edilizia Privata e Urbanistica

E' un titolo edilizio che abilita il titolare alle trasformazioni fisiche di immobili agli interventi non riconducibili alla attività edilizia libera e non soggetti a SCIA individuati all'Art. 17 L.R. N. 15/2013 e s.m.i.

L'ufficio competente al rilascio è l'ufficio SUE del Comune per edifici residenziali e SUAP dell'Unione Reno Galliera per edifici non residenziali.

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE

Per le modalità di presentazione e le procedure si richiama l'art. 18 della citata L.R. n. 15/2013 e s.m.i.

L'istanza va presentata utilizzando l'apposita modulistica regionale e presentata al Comune di Pieve di Cento allo Sportello Edilizio SUE o all'Unione Reno Galliera sportello SUAP, tramite:
- a mezzo PEC all'indirizzo comune.pievedicento@pec.renogalliera.it per edilizia residenziale
- per quanto riguarda i procedimenti edilizi produttivi dovrà essere utilizzato unicamente il portale Suap dedicato alle imprese dell'Unione Reno Galliera.

TEMPI A CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO

L'ufficio, entro 60 gg cura l'istruttoria acquisendo i prescritti pareri dagli uffici Comunali e richiedendo alle Amministrazioni interessate il rilascio degli atti di assenso (nulla-osta, pareri di competenza, ecc....) necessari al rilascio del provvedimento.
In caso di documentazione incompleta l'ufficio provvederà alla richiesta della documentazione integrativa mancante. 

Il termine di 60 gg resta sospeso fino alla presentazione della documentazione richiesta ad integrazione.
Acquisiti tali atti e l'eventuale documentazione integrativa, il responsabile del procedimento formula una proposta di provvedimento ed infine nei successivi 15 gg il responsabile dell'area provvedere al rilascio o al diniego del premesso di costruire.

Decorso inutilmente il termine per l'assunzione del provvedimento finale di cui al comma 8, la domanda di rilascio del permesso di costruire si intende accolta. Su istanza dell'interessato  lo Sportello Unico rilascia una attestazione circa l'avvenuta formazione del titolo abilitativo per decorrenza del termine.

Costi a carico dell'utente

  • Contributo di Costruzione: fatti salvi i casi di riduzione o esonero di cui all'art. 32 della L.R. 15/2013. Il proprietario dell'immobile o colui che ha titolo per richiedere il rilascio del permesso di costruire è tenuto a corrispondere un contributo commisurato all'incidenza degli oneri di urbanizzazione, del costo di costruzione, delle monetizzazioni degli standard (questi ultimi nel caso siano dovuti).
  • Contributo straordinario "U3" per realizzazione opere infrastrutturali viarie nei comparti di espansione residenziali e produttivi (vedasi scheda E allegata alla disciplina del Contributo di costruzione) per l'ammontare dell'onere vedasi determina dirigenziale n. 926 del 31/12/2014
  • Contributo "S" e "D" previsto per le attività industriali e/o artigianali relativo alla incidenza delle opere necessarie alla sistemazione dei luoghi ove  ne siano alterate le caratteristiche (S) e per le opere necessarie al trattamento e smaltimento dei rifiuti solidi, liquidi e gassosi(D)
Foglio di calcolo reperibile al seguente link: http://www.renogalliera.it/news-unione/oneri-delledilizia
 
Diritti di segreteria reperibili nella sezione ALLEGATI

NORMATIVA

SCADENZA, PROROGHE E VALIDITÀ

Si rimanda all'art. 19 della L.R. 15/2013 e s.m.i.

SANZIONI

Le sanzioni applicabili in caso di interventi eseguiti in assenza di titolo abilitativo, in totale difformità o con variazioni essenziali rispetto al progetto autorizzato, sono previste dal titolo 1 della L.R. n. 23/2004 e ss.mm.ii. in materia di "vigilanza sull'attività edilizia e sanzioni" e dal capo 2 del D.P.R. n. 380/2001 "testo unico dell'edilizia".

MODULISTICA

Allegati