Autorizzazione Paesaggistica ordinaria

Uffici: Edilizia Privata e Urbanistica

MODALITÀ

Autorizzazione necessaria alla modifica fisica di immobili vincolati, in aggiunta al titolo edilizio necessario, che non ha efficacia in assenza dell'Autorizzazione Paesaggistica.
E' necessario acquisire il parere della C.Q.A.P.

l richiedente presenta al soggetto competente al rilascio dell'autorizzazione apposita istanza, corredata dalla necessaria documentazione progettuale e dalla relazione paesaggistica, redatta da un tecnico abilitato secondo quanto previsto dal decreto del Presidente della Repubblica 12 dicembre 2005, “Individuazione della documentazione necessaria alla verifica della compatibilità paesaggistica degli interventi proposti, ai sensi dell'articolo 146, comma 3, del Codice dei beni culturali e del paesaggio” e s.m.i..

Nella relazione paesaggistica deve essere chiaramente motivata la compatibilità dell'opera con le caratteristiche ed il grado di Tutela operante nell'area vincolata e la sua coerenza in relazione ai caratteri tipologici, funzionali ed estetici del contesto paesistico oggetto di tutela.

Normativa di riferimento reperibile al seguente link:
L'istanza va presentata utilizzando l'apposita modulistica e presentata al Comune di Pieve di Cento allo Sportello Edilizio SUE o all'Unione Reno Galliera sportello SUAP, tramite:
  • a mezzo PEC all'indirizzo comune.pievedicento@pec.renogalliera.it per edilizia residenziale
  • per quanto riguarda i procedimenti edilizi produttivi dovrà essere utilizzato unicamente il portale Suap dedicato alle imprese dell'Unione Reno Galliera.

TEMPI A CONCLUSIONE DEL PROCEDIMENTO

L'amministrazione competente esamina l'istanza, la documentazione e la relazione paesaggistica relative all'intervento per il quale si richiede l'autorizzazione, verificandone la completezza e, se necessario, richiedendo le opportune integrazioni e svolgendo gli accertamenti del caso, nel caso di richiesta di integrazione da parte dello sportello il procedimento sarà sospeso fino a completa integrazione della documentazione.

Qualora la documentazione risulti completa, ovvero quando è stata integrata e completata a seguito della richiesta comunale, il Comune verificherà la conformità dell'intervento alla disciplina urbanistica ed edilizia dell'intervento. In caso di valutazione negativa il Comune dichiara l'improcedibilità della domanda, senza trasmettere alcuna richiesta alla Soprintendenza e invia la comunicazione di rigetto al richiedente. Se la verifica di conformità urbanistica ed edilizia risulti positiva, il Comune darà seguito al procedimento in esame.

La medesima amministrazione provvede entro 40 giorni alla trasmissione di tale documentazione alla Soprintendenza, accompagnandola con una relazione tecnica illustrativa e con una proposta di provvedimento, nonché dando comunicazione all'interessato dell'avvio del procedimento e dell'avvenuta trasmissione degli atti al Soprintendente.

Il Soprintendente, ricevuta la documentazione, esprime sulla richiesta il proprio parere vincolante, comunicandolo all'amministrazione entro i 45 giorni successivi alla ricezione degli atti.

Entro 20 gg. dalla ricezione del parere lo Sportello SUE dovrà rilasciare l'autorizzazione ad esso conforme oppure comunica agli interessati il preavviso di provvedimento negativo ai sensi dell'Art. 10 bis della L.n. 241/90.

COSTI A CARICO DELL'UTENTE

Diritti di segreteria reperibili nella sezione ALLEGATI

MODULISTICA

Allegati