Tu sei qui:Home / Servizi on-line / Calendario degli eventi / 2013-gennaio-febbraio-marzo / Vita di comunità: un sabato speciale

Vita di comunità: un sabato speciale

Cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria agli stranieri minorenni
Quando 12/01/2013
dalle 15:30 alle 19:00
Dove Piazza Andrea Costa (in caso di maltempo Museo Magi '900)
Persona di riferimento
Recapito telefonico per contatti 051 68 62 673- 051 68 62 678
Aggiungi l'evento al calendariovCal
iCal

Cittadinanza onoraria ai figli degli stranieri

Sabato 12 gennaio 2013 in Piazza Andrea Costa si terrà, alle 15.30, la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria ai figli minorenni di cittadini stranieri residenti a Pieve di Cento: giovani che vivono qui l’infanzia e l’adolescenza e che contribuiranno in maniera significativa a far crescere un paese che è a pieno titolo anche il loro. 

La Legge italiana non riconosce ancora loro la cittadinanza: in attesa di una semplificazione, il Comune di Pieve di Cento ha deciso di compiere un gesto altamente simbolico che ha l'obiettivo di riconoscere e proclamare la piena appartenenza di questi giovani concittadini alla locale comunità: a tutti i bambini nati o cresciuti in Italia l’Amministrazione comunale conferirà la cittadinanza onoraria - un’occasione per incontrarci e vivere insieme un momento festoso, con musica, giochi e mercati della solidarietà.

Alla cerimonia presenzieranno il sindaco di Pieve di Cento Sergio Maccagnani e l’assessore regionale Teresa Marzocchi.

Seguirà una festa con musica (gruppo musicale Afro di Sourakhata Dioubate), giochi (laboratorio ludico dell'associazione Cucù Attilè!) danze e giocolerie (associazione Anima e Fuoco), degustazione di tè e altri prodotti dal mondo (con le associazioni del Tavolo della Solidarietà), animazioni varie (Consiglio Comunale dei Ragazzi, associazione il Biciclen, associazione Fer Filò e i ragazzi che hanno partecipato ai laboratori scolastici).

La cittadinanza onoraria conferita ai bambini nati o cresciuti in Italia è un’attribuzione simbolica che non ha alcun valore giuridico e non dà seguito all’acquisizione dei diritti connessi alla cittadinanza, ma, come afferma il sindaco Segio Maccagnani,

vuole essere un forte segno di vicinanza di questa Amministrazione e vuole rappresentare l’effettiva premessa al pieno riconoscimento di coloro che si sentono italiani, vivono nel nostro paese, studiano nelle nostre scuole e sono parte integrante della vita della nostra società”.

Secondo l’assessore regionale Teresa Marzocchi:

"Diversi Comuni, in varie parti d'Italia, stanno conferendo la cittadinanza italiana onoraria ai bambini nati in Italia da genitori stranieri regolarmente presenti sul nostro territorio e residenti nelle stesse municipalità. Si tratta di un gesto di alto valore simbolico, che mira ad attirare l'attenzione sulla necessità di adeguare al più presto la normativa sulla cittadinanza al rapido evolversi della società italiana. Una necessità che anche il Presidente della Repubblica, unitamente ad altri, ha più volte sollecitato apertamente anche in virtù del fatto che il riconoscimento del diritto di cittadinanza è condizione intimamente connessa con il senso di appartenenza e di partecipazione comunitaria".

 

leggi la lettera di invito

... in italiano>>

... in albanese>>

... in arabo>>

... in cinese>>

... in urdu>>

null

 
Azioni sul documento