Tu sei qui:Home / ARCHIVIO NOTIZIE / 5 x mille dell'Irpef

Logo P

5 x mille dell'Irpef

Firma per Pieve!

5xmille

Che cos'è?

Nella dichiarazione dei redditi dell'anno 2013 (CUD 2013 - 730-1 allegato B redditi 2012 - UNICO persone fisiche 2013) è inserita una scheda che permette di scegliere la destinazione del 5 per mille dell'IRPEF a sostegno delle attività sociali svolte dal proprio comune di residenza.

La legge ci consente di destinare il 5 per mille dell'imposta IRPEF al nostro comune di residenza per attività legate al sociale e l'8 per mille ad enti religiosi o allo Stato.

Il 5 per mille e  l'8 per mille non sono in alcun modo alternative fra loro e il cittadino non deve sostenere costi aggiuntivi.

Come si fa?

Il cittadino che decide di destinare il 5 per mille della sua imposta sul reddito relativa al periodo di imposta 2012 al comune di residenza, dovrà semplicemente apporre la sua firma nell'apposito riquadro che figura sul modello di dichiarazione (sotto la scritta Attività sociali svolte dal Comune di residenza del contribuente). Chi non deve fare la dichiarazione dei redditi, può compilare il modello integrativo consegnato dal datore di lavoro insieme al CUD 2012.

 Cosa può fare il Comune con il 5 per mille?

Può fare molto! Il 5 per mille destinato al Comune di Pieve di Cento l'anno scorso era finalizzato a progetti che favoriscono la socializzazione  e la tutela delle persone anziane..

Il 5 per mille di quest'anno invece sarà adoperato per interventi di ripristino delle scuole di Pieve di Cento danneggiate dal terremoto.

Solo una firma, e il tuo contributo resta a Pieve!

L'Unico (per le persone fisiche) scade il 30/06 (alle poste se non previsto l'obbligo telematico) o il 30/09 (per chi ha l'obbligo dell'inoltro in via telematica).

 

 

COME IL COMUNE DI PIEVE DI CENTO HA USATO E USERÀ IL VOSTRO 5X1000

annoquoteuso
denuncia 2007 (redditi 2006)
€ 7.751,88 (riscossi a dicembre 2007)Migliorati i servizi sociali per i ragazzi  disabili e concessi esoneri a famiglie indigenti.
denuncia 2008 (redditi 2007)i comuni non rientravano nei beneficiari del riparto/
denuncia 2009 (redditi 2008) € 3.203,83 (riscossi a dicembre 2011)Acquisto di attrezzature per gli alunni con difficoltà psicomotorie.
denuncia 2010 (redditi 2009)€ 2.826,74 (riscossi a giugno 2012)Progetti rivolti ad alunni con diversa abilità
denuncia 2011 (redditi 2010)i comuni rientrano tra i beneficiari del riparto. Siamo in attesa di comunicazioni
Progetti tesi a favorire la partecipazione dei bambini e ragazzi provenienti da famiglie in difficoltà socio-economica alle attività formative, sportive e ricreative del nostro territorio.
denuncia 2012 (redditi 2011)
i comuni rientrano tra i beneficiari del riparto. Siamo in attesa di comunicazioniProgetti che favoriscono la socializzazione  e la tutela delle persone anziane.
denuncia 2013 (redditi 2012) i comuni rientrano tra i beneficiari del riparto. Interventi per il ripristino delle scuole di Pieve danneggiate dal terremoto

 

 

 
Azioni sul documento