Tu sei qui:Home / ARCHIVIO NOTIZIE / Contributo di Autonoma Sistemazione

Logo P

Contributo di Autonoma Sistemazione

Liquidazione della prima tranche

Nell'ultima settimana di settembre e primi giorni di ottobre si è proceduto alla liquidazione della prima tranche del Contributo di Autonoma Sistemazione (CAS) per le famiglie che hanno avuto ordinanze di sgombero -  totale o parziale - relative ad abitazioni danneggiate dal sisma del 20 - 29 maggio.

Questo primo contributo si riferisce al periodo fino al 31 luglio 2012.

Gli uffici stanno attualmente ultimando la rendicontazione dei periodi successivi che, per decisione della Regione Emilia - Romagna, registrano un aumento significativo del contributo a favore dei soggetti ancora in situazione di disagio.


Il CAS è una misura di sostegno alla cittadinanza che ha trovato una sistemazione autonoma per il proprio nucleo familiare.

Come già il contributo che ha sostenuto le famiglie sino al 31 luglio (regolato da una precedente ordinanza), il nuovo CAS, riconosciuto dall’1 agosto 2012, è destinato a coloro i quali hanno ricevuto l’ordinanza di sgombero dalla propria abitazione, e viene garantito sino al ripristino dell’agibilità e comunque non oltre il termine dello stato di emergenza (31/05/2013).

Ulteriore requisito per avere diritto al nuovo CAS è non possedere altre abitazioni agibili e non utilizzate nel territorio della provincia di Bologna. Rispetto all’ammontare dei contributi, la nuova ordinanza introduce elementi di novità interessanti e più vantaggiosi per il cittadino, che vedrà riconosciuti 200€ mensili per ogni componente del nucleo ed inoltre:

  • Un contributo aggiuntivo di 100€ mensili per persone con disabilità (percentuale di invalidità non inferiore al 67%)
  • Un contributo aggiuntivo di 100€ mensili per persone con più di 65 anni
  • Un contributo aggiuntivo di 100€ mensili per minori di 14 anni

I nuclei composti da una sola persona hanno diritto ad un contributo di 350€ mensili. Il contributo non può comunque superare 900€ mensili.

Il Cas spetta qualunque sia la sistemazione scelta, che sia l’ospitalità o un contratto d’affitto temporaneo reperito in autonomia.

I nuclei che hanno fatto domanda sul CAS precedente, se ancora in possesso dei requisiti (verificati direttamente dagli Uffici comunali), sono ammessi d’ufficio a beneficiare del nuovo contributo.

 

 

 

Azioni sul documento