Tu sei qui:Home / Notizie / 2016 / Inaugurata la Residenza ANT Giuseppina Melloni

Inaugurata la Residenza ANT Giuseppina Melloni

Una struttura per la prevenzione oncologica sul territorio
Inaugurata la Residenza ANT Giuseppina Melloni

Da una villa storica appartenuta alla cantante lirica Alice Zeppilli e successivamente a Giuseppina Melloni, sua governante, nasce a Pieve di Cento una Residenza ANT. La villa, di oltre 250 mq, è stata donata ad ANT da Giuseppina Melloni come lascito testamentario. In poco meno di due anni sono stati realizzati interventi di riqualificazione della struttura per divenire un centro di prevenzione e assistenza oncologica gratuita a servizio delle comunità fra Bologna, Ferrara e Modena.

La nuova Residenza ANT “Giuseppina Melloni”, per un investimento di oltre 800.000 mila Euro, è dotata di: due studi in cui verranno effettuate le visite mediche agli ospiti della struttura e in cui sarà reso operativo, per questo ambito territoriale, il Servizio PICC-ANT, oltre ad attività di informazione e prevenzione oncologica. Il Servizio PICC-ANT, abitualmente realizzato a domicilio degli Assistiti, consiste nell’inserimento di cateteri venosi centrali con l’ausilio di attrezzature sofisticate per favorire la somministrazione di farmaci, liquidi e nutrizione parenterale; inoltre in uno dei due ambulatori sarà attivo un mammografo digitale con stazione di refertazione (oggi fondamentale per effettuare lo screening mammografico), un videodermatoscopio, un elettrocardiografo e un defibrillatore. Al piano superiore ci saranno due camere per il servizio di day-hospital, oltre ad un terzo piano con ambienti di servizio, cucina e sale riunioni.

  

L’inaugurazione della struttura, avvenuta Sabato 3 Dicembre ha visto la presenza di importanti personalità fra cui il Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare Gian Luca Galletti, l’Assessore regionale alle attività produttive, piano energetico, economia verde e ricostruzione post sisma Palma Costi, il Consigliere della Città Metropolitana Marco Monesi, e la Direttrice dell’Azienda USL di Bologna Chiara Gibertoni. A fare gli onori di casa il Sindaco di Pieve di Cento Sergio Maccagnani e la Presidente della Fondazione ANT Italia Onlus Raffaella Pannuti, che hanno inoltre introdotto i saluti della Presidente dell’Unione Reno Galliera Belinda Gottardi e dei rappresentanti del Comitato Credito Cooperativo 5.9 e del Lions Club di Pieve, due tra i tanti donatori a favore del progetto. Al termine il Parroco di Pieve Don Angelo Lai ha impartito la benedizione alla struttura e ai presenti.

Secondo il Sindaco di Pieve di Cento Sergio Maccagnani: “Siamo molto felici, come comunità, dell’apertura della Residenza ANT Giuseppina Melloni. I servizi che la Fondazione ANT Italia Onlus da oggi inizierà ad erogare sul territorio daranno una risposta a tante famiglie che riconoscono in ANT un punto di riferimento nell’assistenza ai malati oncologici. La struttura sarà al servizio di un territorio vasto. Sono sicuro che i servizi erogati da ANT si integreranno sempre più con le eccellenze socio-sanitarie già presenti a Pieve come l’ASP Pianura Est ed il polo Sanitario Ambulatoriale.”

Secondo la Dott.ssa Raffaella Pannuti, Presidente della Fondazione ANT Italia Onlus “Insieme a mio padre Franco siamo molto felici di inaugurare questa struttura frutto della donazione di Giuseppina Melloni, resa possibile grazie all’apporto delle istituzioni e dei tanti soggetti del territorio, fra cui il Credito Cooperativo 5.9 ed il Lions di Pieve di Cento. Da oggi saremo aperti ogni giorno per dare assistenza e per fare prevenzione a tante famiglie di questo territorio.E citando mio padre, questo Centro si impegna a collaborare con tutte le strutture sanitarie esistenti e con i medici di famiglia per tutti gli assistiti che a noi si rivolgeranno.”

Secondo Chiara Gibertoni, direttore dell’Azienda USL di Bologna “La Regione Emilia Romagna ha raggiunto recentemente il primato nazionale per la qualità dei servizi sanitari erogati. E questo è possibile anche grazie alle attività di realtà come ANT. È importante che sempre più si lavori per chiarire i percorsi socio assistenziali offerti dal pubblico e da realtà come ANT, legati alla cura e alla prevenzione delle patologie oncologiche.”

Palma Costi, Assessore regionale alle attività produttive, piano energetico, economia verde e ricostruzione post sisma, ha dichiarato che “Questa struttura nasce grazie anche al contributo della Regione Emilia Romagna, dopo il sisma del 2012 e dopo che la struttura era stata dichiarata inagibile. È fondamentale stringere rapporti fra pubblico e privato, anche in questo campo, con l’unico obiettivo di pensare e sostenere la dignità delle persone e di intervenire sempre più sulla prevenzione e sulla promozione di stili di vita sani.”

Infine Gian Luca Galletti, Ministro dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, ha affermato “Questa struttura è uno straordinario esempio di successo del sistema emiliano-romagnolo. Di fare squadra, di fare sistema, per obiettivi comuni. Come Consigliere di Amministrazione ANT da tanti anni, sono in prima linea nel sostenere e supportare progetti come questo, volto ad accompagnare i pazienti con dignità in ogni momento della loro vita, anche quelli più difficili della malattia.” 

FOTO DI GIANLUCA CLUDI

Qui la gallery completo>>

Azioni sul documento