Tu sei qui:Home / Notizie / 2012 / 17.09.12 - Sepo a Comacchio

17.09.12 - Sepo a Comacchio

La collezione pievese in mostra fino al 1/12

Sepo a Comacchio - cerimonia di inaugurazione

da sx:Laura Ruffoni, operatore culturale del comune di Comacchio, Giulia Ramponi e Graziano Campanini curatori della mostra per il Comune di Pieve di Cento, gli assessori di Comacchio Stefano Parmiani, Sara Bellotti e Alice Carli, il sindaco di Comacchio Marco Fabbri e il vicesindaco di Pieve di Cento Zannarini

(clicca per ingrandire)

Venerdì 14 settembre 2012 presso la Galleria d’Arte Moderna - Palazzo Bellini di Comacchio (FE) - si è tenuta l'inaugurazione della mostra - organizzata in collaborazione con il comune di Pieve di Cento

L’arte di Severo Pozzati (Sepo)

La mostra espone le opere appartenenti alla collezione del Comune di Pieve di Cento e conservate nella locale Pinacoteca comunale, oggi inagibile a causa del sisma del 29 maggio scorso.

Ha presenziato la cerimonia a Palazzo Bellini il Vice-Sindaco Zannarini: “Ringrazio gli amici di Comacchio per il lavoro favoloso nell’allestire la mostra dedicata a Sepo con queste opere donate all’Amministrazione Comunale di Pieve di Cento dalla nipote dell’artista, Amelia Pozzati, opere che appaiono qui oggi in una nuova veste e con una nuova luce. Non potevano trovare una sede migliore di Comacchio, città che ha dato i natali a Sepo e che trasmette attraverso questa giovane Amministrazione l’entusiasmo e l’energia di cui noi, che proveniamo da un Comune terremotato, abbiamo tanto bisogno."

Questo, invece, il saluto di Marco Fabbri, sindaco di Comacchio: "E’ un piacere essere qui per noi oggi ad inaugurare questa mostra avviata in tempi ristretti, in un periodo in cui fare iniziative culturali è sempre più complicato con costi sempre più elevati e minori trasferimenti statali”.

L'Assessore alla Cultura del comune di Comacchio Alice Carli ha invece ricordato al finalità dell'evento: "Questa è la giornata di Sepo e delle sue opere e voglio ricordare che il ricavato dalla vendita delle copie del catalogo, che inaugureremo il 6 ottobre insieme alla Sagra dell’Anguilla, sarà devoluto alle zone colpite dal terremoto, delle quali fa parte anche il Comune di Pieve di Cento.” 

Presenti anche i curatori della mostra per conto del Comune di Pieve di Cento, Giulia Ramponie e Graziano Campanini: “Sepo è nato qui, ma l’arte ha la capacità di unire e raccontare e lui, dopo aver avuto il miglior successo a Parigi, ha portato la sua opera, il design italiano, in tutto il mondo. Sepo è poi tornato a Bologna, dove ha lavorato con Giorgio Morandi”, ha detto Campanini.

Sepo

La mostra comprende cartelloni pubblicitari, disegni, litografie, dipinti: il percorso completo di un grande cartellonistra che, partito da Comacchio, ha saputo raccontare il suo tempo attraverso l’arte pubblicitaria, e non solo quella.

Presenti all’inaugurazione tutta la Giunta Comunale di Comacchio e l’Assessore Provinciale al Turismo Davide Bellotti.

Ricordiamo che la mostra potrà essere visitata sino al 1° dicembre, con ingresso gratuito (dal lunedì al sabato 9-13 e 15-18, compresi domenica 7 e 14 ottobre, durante la Sagra dell’Anguilla), e che dal 6 ottobre sarà disponibile il catalogo.


 
Azioni sul documento