Tu sei qui:Home / Notizie / 2012 / 12.09.12 - Le opere della Collegiata, di nuovo di tutti

12.09.12 - Le opere della Collegiata, di nuovo di tutti

Tornate alla comunità, sono ora visibili al Magi

Uno scorcio dell'allestimento - Foto di Giovannino AlbaneseSabato 8 settembre si è tenuta, presso il MUSEO MAGI di Pieve di Cento (Bo), l’inaugurazione del nuovo allestimento delle opere della chiesa Collegiata di Santa Maria Maggiore, gravemente danneggiata dal terremoto del 29 maggio scorso.

Hanno fatto gli onori di casa il Sindaco di Pieve di Cento Sergio Maccagnani, il Parroco Don Paolo Rossi e il fondatore del museo Giulio Bargellini, e sono intervenute personalità di spicco del mondo della politica, dell’arte e della fede che, con la loro presenza, hanno testimoniato l’importanza dell’evento non solo per la comunità pievese ma per chiunque abbia a cuore il patrimonio artistico e devozionale delle comunità colpite nel corpo e nell’anima dal sisma dello scorso maggio.

Le opere sono state esposte in una sala che accoglie anche una raccolta di Maestri storici del ‘900 (Balla, Sironi, Depero, De Chirico, Savinio) e il folto pubblico che ha gremito la sala del museo ha così potuto assistere a un inedito dialogo tra antico e moderno.

Alla cerimonia sono intervenuti la vicepresidente della Regione Emilia-Romagna Simonetta Saliera, gli assessori regionali Patrizio Bianchi e Massimo Mezzetti, l'assessore provinciale Giuliano Barigazzi, la direttrice regionale Carla di Francesco, il soprintendente di Bologna Luigi Ficacci, il comandante provinciale dei Carabinieri colonnello Alfonso Manzo.

Molto applaudito l’intervento del capo dipartimento Nazionale dei Vigili del Fuoco Prefetto Francesco Paolo Tronca che a rappresentare il corpo era affiancato dal Comandante provinciale Dott. Ing. Antonio La Malfa e da tutti gli altri comandanti provinciali della Regione Emilia Romagna, a testimonianza del riconoscimento unanime dell'importanza del ruolo svolto dai Vigili del Fuoco nell'emergenza post sisma in tutte le fasi della messa in sicurezza e del recupero delle opere. 

Queste, finalmente restituite alla collettività, potranno d’ora in avanti essere ammirate presso il Museo Magi ‘900 (via Rusticana A/1 - tel. 051 6861545  fax. 051 6860364 - info@magi900.com - www.magi900.com), dal martedì alla domenica dalle 10 alle 18.

 

... le gallerie fotografiche>>

... venerdì 21 visita guidata>>

Azioni sul documento