Tu sei qui:Home / Notizie / 2012 / 27.03.12 - Convenzione Comune - Pro Loco

27.03.12 - Convenzione Comune - Pro Loco

Approvata all'unanimità

Il valore del volontariato e la trasparenza al centro della convenzione.

In questo periodo di grave crisi, il volontariato diventa la vera risorsa su cui i piccoli Comuni possono contare per svolgere molte attività. Le Pro Loco spesso rappresentano dei veri e propri valori aggiunti per le amministrazioni comunali nell’organizzare importanti attività di carattere culturale e sociale. E’ con questo spirito che il Comune di Pieve di Cento ha approvato all’unanimità nel Consiglio Comunale del 15 Marzo una convenzione “tipo” con la Pro Loco locale che è destinata a divenire un “modello virtuoso” per tante altre realtà della Regione Emilia-Romagna.  La convenzione contiene le iniziate per le quali Comune e Pro Loco sono co-promotori. Ma non solo. All’interno vengono specificati i compiti e le azioni dettagliate che Comune e Pro Loco si impegnano a svolgere per la realizzazione delle iniziative; i contributi diretti e inderetti da parte del Comune; l’impegno della Pro Loco a presentare bilanci previsionale e consuntivi ogni anno. In particolare a Pieve di Cento sono tante le attività oggetto di convenzione: dal Carnevale alla Sagra del Maccherone al Pettine, dalla Festa dei Giovani ai mercatini dell’Antiquariato. 

Secondo il Sindaco Sergio Maccagnanil’approvazione della convenzione con la Pro Loco rappresenta un grande risultato per Pieve di Cento. La Pro Loco vanta tanti associati e volontari e le iniziative più importanti di Pieve vengono svolte grazie al loro impegno, alla loro passione e alla loro capacità organizzativa. Inoltre la convenzione garantisce chiarezza e trasparenza nei rapporti fra amministrazione pubblica e Pro Loco. Riteniamo di poter essere un punto di riferimento per tante altre realtà nelle quali spesso i rapporti sono informali e non ufficializzati". 

Secondo la Presidente della ProLoco Angela Zuppirolila nuova convenzione conferma che la Pro Loco di Pieve rappresenta una preziosa macchina organizzativa di eventi e fucina di idee, nell’ambito di attività culturali-sociali e turistiche volte alla valorizzazione del territorio. Inoltre d’ora in poi la collaborazione con il Comune, pur rimanendo autonomi ed apolitici, per la realizzazione di obiettivi comuni sarà più stretta”.

Secondo il  Segretario Regionale UNPLI Emilia-Romagna Bruno Palma questo atto di grande interesse istituzionale è da ritenersi una “Buona Pratica” da utilizzare quale modello da diffondere. La sensibilità dell’Amministrazione Comunale di Pieve di Cento unita alla Pro Loco, hanno fissato un metodo di collaborazione  e sussidiarietà con evidenza pubblica. Rendono pertanto conto e chiarezza ai Cittadini, sulle iniziative e sulle attività progettate e proposte con identificati i ruoli e le competenze". 

Azioni sul documento