Tu sei qui:Home / Notizie / 2011 / 02.03.11 - Il Comune punta sull'edilizia convenzionata

02.03.11 - Il Comune punta sull'edilizia convenzionata

Firmato storico accordo con ACER Bologna

 

7 nuovi alloggi ERP e 11 alloggi al 30% in meno del prezzo di mercato il risultato dell’Accordo firmato tra Comune di Pieve di Cento ed ACER Bologna.

Dopo oltre un anno di lavoro il Consiglio Comunale del 24 di febbraio scorso ha deliberato all’unanimità la convenzione tra il Comune di Pieve di Cento e ACER (Azienda Casa Emilia-Romagna cui il comune delega la gestione e manutenzione degli oltre 100 alloggi di sua proprietà) per la realizzazione di 7 alloggi di edilizia residenziale pubblica (affitto assegnato mediante graduatoria) e 11 convenzionati, che saranno cioè venduti a prezzi del 30% inferiori a quelli di mercato con un apposito bando ad hoc.

In provincia di Bologna i prezzi degli immobili si attestano intorno ai 2000-2200 euro al metro, prezzi divenuti proibitivi in tempo di crisi così come proibitivo è diventato costruire perché, senza domanda, è lo stesso mercato ad andare in crisi.

In questo contesto, la notizia è che Pieve il Comune ha deciso di cedere gratuitamente un lotto di terreno di proprietà per poter realizzare appartamenti da vendere a prezzi calmierati in particolare per giovani coppie e/o anziani.

 L’intervento avrà luogo nell'area “Ex-Lamborghini”, sulla via Provinciale Bologna, un comparto di oltre 90.000 mq oggetto di riqualificazione dopo la storica chiusura, alla fine degli anni ’80, della Same Lamborghini.

In forza di quanto previsto dalla convenzione urbanistica firmata nel 2006 il comune ha acquisito a titolo gratuito dalla società Kamarpathos s.r.l. l'area su cui sorgeranno gli alloggi.

Acer realizzerà per conto del Comune, che ne manterrà la proprietà, 7 alloggi di edilizia residenziale assegnati con graduatoria comunale e 11 alloggi destinati alla vendita convenzionata (1.657 euro al metro quadro che potranno scendere a 1600 una volta realizzato il bando per l’affidamento dei lavori. L’importo al mq si intende per la Superficie complessiva che corrisponde ad un 20% in meno della lorda vendibile). 

Secondo il Sindaco Sergio Maccagnani “l’accordo con Acer rappresenta il raggiungimento di uno degli obiettivi principali di questa amministrazione: incrementare il patrimonio di alloggi erp sviluppando allo stesso tempo politiche abitative destinate a sostenere quella fascia di popolazione che ha redditi troppo alti per accedere all’ERP ma non sufficienti per permettersi l’acquisto di un appartamento sul libero mercato immobiliare. Con questa operazione – continua Maccagnani – incentiveremo l’autonomia delle giovani coppie e degli anziani, le fasce oggi più colpite dalla crisi”.

Secondo il Presidente di Acer, avv. Enrico Rizzo: “L’intervento si integra perfettamente con gli edifici già realizzati nell’area e risponde a innovativi criteri di risparmio energetico a tutto vantaggio della qualità dell’abitare”.

L’Acer realizzerà il fabbricato entro i primi mesi del 2014. Nella primavera estate del 2012 sarà pubblicato il bando per la vendita degli 11 alloggi a prezzi convenzionati.

 

... scarica il comunicato stampa congiunto>>

 

Azioni sul documento
archiviato sotto: