Tu sei qui:Home / Notizie / 2011 / 27.01.11 - La lettera del sindaco ai proprietari di cani

27.01.11 - La lettera del sindaco ai proprietari di cani

Aiutateci con l'esempio a trasmettere la sensibilità e la buona educazione a chi non adotta le necessarie attenzioni
Stemma del Comune di Pieve di Cento

 

Caro/a  concittadino/a,

mi rivolgo personalmente a Lei in quanto, consultando l’Anagrafe canina del Comune di Pieve di Cento, ci risulta che Lei possegga e accudisca uno o più cani. Il motivo di questa mia lettera è infatti legato proprio al “migliore amico dell’uomo” e alla modalità con cui, chi ha la fortuna di averne uno, è chiamato a gestirlo nei momenti in cui lo conduce a passeggio per le strade, per le piazze e per i parchi pubblici del nostro bellissimo paese

Le scrivo perché il paese ha bisogno della sua collaborazione per risolvere un problema sollevato ormai in maniera corale ed incessante dalla cittadinanza. L’amministrazione comunale è infatti costantemente sommersa da segnalazioni e reclami con cui viene richiesto di intervenire contro lo “sporco” che i cani lasciano in strada e, soprattutto, lasciano  sotto i portici dove tutti noi passeggiamo e nei parchi pubblici dove i nostri bambini corrono e giocano. 

Mi rivolgo a Lei perché per questo problema, come per tanti altri, credo che la soluzione vada cercata insieme a chi è direttamente coinvolto: il Comune deve fare certamente la sua parte, ma è la Comunità, tutta insieme, che deve contribuire a risolvere le questioni che riguardano la buona e serena convivenza civile e che consentono la condivisione di quella cosa meravigliosa che è il Bene pubblico, in questo caso lo spazio di tutti. 

Credo infatti che mantenere puliti i parchi e le strade del paese sia un diritto e un dovere di tutti e, nel caso specifico di cui stiamo parlando ora, di chi porta a passeggio il proprio cane. 

La presente lettera non vuole intendersi come un'accusa, ma al contrario una semplice richiesta di collaborazione: ci aiuti, con il suo esempio e magari con suoi benevoli richiami, a trasmettere la sensibilità e la buona educazione a chi come lei condivide l’amore per gli animali, ma non adotta quelle attenzioni e quei comportamenti richiesti nel momento in cui il proprio cane soddisfa i suoi bisogni naturali.

Il Comune deve fare la sua parte, ed è per questo che stiamo cercando di intensificare la segnaletica con cui sono indicate le norme comportamentali da rispettare nei parchi e che stiamo richiedendo alla Polizia Municipale di fare i necessari controlli e le relative sanzioni.

Rendendomi disponibile ad ascoltare eventuali ulteriori proposte concrete, utili per risolvere questa situazione, concludo qui questa semplice lettera, sperando davvero che insieme possiamo migliorare la qualità dello spazio pubblico del nostro Paese imparando ed insegnando ad essere tutti un po’ più cittadini modello per gli altri.

Colgo l’occasione graditissima per porgerLe i miei più cordiali saluti

 

Il Sindaco
Sergio Maccagnani


...scarica l'originale della lettera>>

Azioni sul documento