Tu sei qui:Home / Info post sisma / Autonoma sistemazione

Logo P

Autonoma sistemazione

Ultimo aggiornamento: 21.10.2013
Autonoma sistemazione
L’autonoma sistemazione (Cas), l’assegnazione di alloggi in affitto per i cittadini con abitazioni inagibili, i contributi ecc.

In questa pagina si pubblicano tutte le ordinanze emesse dalla Regione Emilia Romagna relative all'autonoma sistemazione.

Le ordinanze sono inserite in ordine cronologico, dalle più vecchie alle più recenti.

 

Ordinanza n. 131 del 18 ottobre 2013

Disposizioni relative ai termini di presentazione delle domande di contributo per la ricostruzione privata di cui alle ordinanze commissariali nn. 29, 51, 57 e 86 del 2012 e smi ed alle ordinanze commissariali nn. 60 e 66 del 2013.

I termini per la presentazione delle domande di contributo per la ristrutturazione con scheda AEDES B-C e con scheda AEDES E sono proprogati rispettivamente al 28/02/2014 e al 31/12/2014, e per effetto dell'Ordinanza 64/2013 l'erogazione del CAS è legata alla presentazione della domanda di contributo per la ricostruzione.

 

Ordinanza n. 64 del 6 giugno 2013

Disposizioni disciplinanti i criteri, le procedure e i termini per la prosecuzione dal 1 giugno 2013 del nuovo contributo per l’autonoma sistemazione dei nuclei familiari sgomberati dalle proprie abitazioni in conseguenza degli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012.

I cittadini che ne hanno diritto devono presentare domanda entro il 31 luglio 2013 al Comune in cui è ubicato l’alloggio inagibile. Gli importi relativi al contributo sono confermati in continuità con il precedente CAS. 

 

Considerata la tempistica e la complessità della documentazione richiesta, l’Ufficio Alloggi e CAS dell’Unione Reno Galliera è a disposizione per fornire assistenza alla compilazione.

 

 

Ordinanza n. 63 del 29 maggio 2013 

Assegnazione di contributi per spese di traslochi e depositi temporanei di mobili di abitazioni dichiarate totalmente inagibili a seguito del sisma del 20 e 29 maggio 2012. (registrata alla Corte dei Conti Sezione Regionale di controllo per l’Emilia-Romagna, in data 5 giugno 2013 registro n. 1 foglio n. 175).

Contributo destinato alle persone la cui abitazione sia stata sgomberata per inagibilità totale (danno E). I contributi sono riconosciuti per spese effettivamente sostenute per il trasloco e il deposito temporanei dei mobili fino ad un importo massimo di 1500 euro. I nuclei dovranno trasmettere la domanda tramite la compilazione dell’apposito modulo di domanda. 

 

Modulo per la comunicazione del codice IBAN per Contributo Autonoma Sistemazione

N.B.: il modulo, stampato e compilato, va riconsegnato all'URP del Comune o allo Sportello socio-scolastico (la liquidazione della prima tranche - relativa al periodo fino al 31.07.12 - è stata completata a inizio ottobre)

 

Ordinanza n. 32 del 30 agosto 2012

Parziali rettifiche e integrazioni all'Ordinanza n. 24 del 14/08/2012 "Criteri e modalità per l'erogazione del Nuovo contributo per l'autonoma sistemazione dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione ed affrontare l'emergenza abitativa, in applicazione dal 1 agosto 2012" e all'Ordinanza n. 29 del 28 agosto 2012 "Criteri e modalità di assegnazione di contributi per la riparazione e il ripristino immediato di edifici ed unità immobiliari ad uso abitativo danneggiati dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012 e temporaneamente e parzialmente inagibili"

Modulo per la domanda di nuovo contributo autonoma sistemazione (Cas)

Modulo Elenco riepilogativo per i Comuni

 

... scarica la comunicazione del presidente AMA Giacomo Venturi sulla messa a disposizione delle proprie infrastrutture di comunicazione>>

 

Ordinanza n. 25 del 14 agosto 2012  -  Allegato all'ordinanza n. 25

Criteri e modalità di assegnazione di alloggi in locazione a favore dei nuclei familiari le cui abitazioni sono state interessate dagli eventi sismici del 20 e 29 maggio 2012. 

L’ordinanza 25 riguarda l’assegnazione degli alloggi in affitto per quanti non dispongano di altro alloggio nella Provincia di Bologna e per quanti decidano di rinunciare al contributo per l’autonoma sistemazione e ad altre opportunità alloggiative (strutture alberghiere convenzionate con la Prefettura) rese disponibili per le persone che hanno le abitazioni lesionate.

Sono in corso di definizione le modalità da parte dei Comuni le modalità per la presentazione della richiesta, da parte di chi ha la casa dichiarata inagibile, per ottenere un alloggio in affitto. Saranno rese note non appena chiarite.

E’ in corso da parte del Comune la rilevazione delle disponibilità da parte dei proprietari di alloggi sfitti  presenti sul territorio comunale. 

A carico della Pubblica amministrazione (tramite il fondo per la ricostruzione) saranno le spese di affitto e un contributo una tantum per il trasloco, mentre l’assegnatario farà fronte alle utenze, ai costi di assicurazione e alle spese condominiali. E’ stato definito un contratto a canone concordato (allegato all’ordinanza) della durata di 18 mesi.

 

Ordinanza n. 24 del 14 agosto 2012

Criteri e modalità per l'erogazione del nuovo contributo per l'autonoma sistemazione (CAS) dei nuclei familiari sfollati dalla propria abitazione ed affrontare l'emergenza abitativa, in applicazione dal 1 agosto 2012.

Come già il precedente contributo per l’autonoma sistemazione, le cui domande sono state inoltrate secondo i tempi richiesti dalla Regione, il nuovo CAS, riconosciuto dal 1 agosto 2012, è destinato a coloro i quali hanno ricevuto l’ordinanza di sgombero dalla propria abitazione, e viene garantito sino al ripristino dell’agibilità e comunque non oltre il termine dello stato di emergenza. 

Nuovi sono i criteri ed i massimali per la concessione del contributo, che riconosce 200€ mensili per ogni componente del nucleo ed inoltre:

  • Un contributo aggiuntivo di 100€ mensili per persone con disabilità (percentuale di invalidità non inferiore al 67%)
  • Un contributo aggiuntivo di 100€ mensili per persone con più di 65 anni
  • Un contributo aggiuntivo di 100€ mensili per minori di 14 anni

I nuclei composti da una sola persona hanno diritto ad un contributo di 350€ mensili.

Il contributo non può comunque superare 900€ mensili.

I nuclei che hanno fatto domanda sul CAS precedente, se ancora in possesso dei requisiti, saranno ammessi d’ufficio a beneficiare del nuovo contributo.

... modulo per la comunicazione del codice IBAN per Contributo Autonoma Sistemazione>> N.B.: il modulo, stampato e compilato, va riconsegnato all'URP del Comune o alloSportello socio-scolastico

 

 

INFO E CONTATTI

Ufficio Politiche Abitative

ha sede presso il Comune di Pieve di Cento - ingresso da via Gramsci n. 3

Tel.:051 68 62 673-78

fax:051 974308

orari: lun.-merc.-ven. 9-13

Per Informazioni rivolgersi a:

Antonella Benati

Maria Busi

Azioni sul documento