Tu sei qui:Home / Notizie / 2018 / Le Scuole medie di Pieve con un "vestito nuovo"

Le Scuole medie di Pieve con un "vestito nuovo"

Da edificio "energivoro" a scuola sostenibile e più bella
Le Scuole medie di Pieve con un "vestito nuovo"

Sabato scorso, con una grande festa dedicata a studenti e famiglie, si è festeggiata la conclusione delle opere di riqualificazione energetica delle scuole media di Pieve di Cento.

Fino a pochi giorni fa, infatti, le Scuole medie “A. Gessi” erano l’edificio pubblico più “energivoro” di Pieve. Adesso, grazie ai lavori iniziati alla fine dello scorso giugno e durati 3 mesi e mezzo, il Comune taglierà più della metà dei costi fino ad oggi sostenuti per il consumo energetico (da 45.000 euro all’anno a meno di 20.000), contribuendo sia al benessere degli studenti che alla causa della sostenibilità ambientale.

GUARDA LA PRESENTAZIONE DEI LAVORI QUI >>

Gli interventi realizzati hanno riguardato l’isolamento a “cappotto” delle pareti esterne e isolamento della copertura, l’installazione di nuove finestre in alluminio a “taglio termico”, il rifacimento della rete di distribuzione del riscaldamento con sostituzione di tutti i corpi scaldanti e infine installazione di un impianto fotovoltaico di circa 20KW.

L’importo complessivo dei lavori è di 750.000 €, finanziati per oltre il 56% da contributi regionali e nazionali (conto termico) e per i rimanenti con un mutuo che verrà ripagato grazie al risparmio nei costi delle utenze non creando ripercussioni sul bilancio del Conto termico.

“Con questo progetto il Comune di Pieve vuole fare la sua parte per il bene dell’Ambiente. - ha spiegato agli scolari presenti, ai loro genitori e a tutti gli ospiti che hanno affollato il cortile delle scuole medie, l’Assessore ai Lavori pubblici Luca Borsari - Questo perché crediamo che il risparmio energetico sia da considerarsi un investimento ambientale, oltre che economico. Fare tutto questo applicandolo su una scuola, arricchisce il progetto di una grande speranza: riuscire a dare il doveroso buon esempio, in particolare ai nostri ragazzi”.

Alla manifestazione, che si è tenuta sabato 27, ha fatto gli onori di casa la Prof.ssa G. Rondelli, dirigente scolastico dell’istituto comprensivo Cavicchi, che nel dare il benvenuto agli ospiti ha spiegato che “Il <<vestito nuovo>> per la nostra scuola è una bella metafora, immediatamente visibile sia nei suoi brillanti e allegri colori che nella rappresentazione grafica che la valorizza. Il nostro ringraziamento va alla all'amministrazione comunale, grazie alla quale adesso abbiamo una scuola più bella e sostenibile, e anche al Lions Club di Pieve di Cento, che ha contribuito con il proprio sostegno tanto alla realizzazione del murales quanto all’implementazione delle dotazioni informatiche della scuola.”

I nuovi colori della scuola e il murales, opera di GEOMETRIC BANG, sono stati scelti dagli stessi studenti con un sondaggio a cura del Comune, che così ha voluto rendere partecipi i giovani pievesi. La scelta del dipinto murario è caduta sull'opera “Sorgere” che ritrae Pieve, i suoi monumenti e i suoi palazzi in una mattina sole.
L'opera è stata realizzata con il contributo del Lions Club di Pieve di Cento, il cui presidente Cherubino Battaglia ha presenziato alla festa di sabato.

Per concludere la festa, gli allievi dei corsi di musica si sono esibiti in un breve concerto per il pubblico presente.

Azioni sul documento