Tu sei qui:Home / Notizie / 2017 / Un nuovo giardino e piazza nel Quartiere delle Arti

Un nuovo giardino e piazza nel Quartiere delle Arti

Approvato il progetto esecutivo
Un nuovo giardino e piazza nel Quartiere delle Arti

La Giunta Comunale di Pieve di Cento ha approvato il nuovo progetto definitivo esecutivo per il rifacimento dell’area esterna alla futura Biblioteca e Pinacoteca, ovvero la vecchia scuola elementare che verrà a breve recuperata dopo il terremoto del 2012. Nello specifico il progetto prevede di abbattere la recinzione attualmente esistente attorno all'edificio, in via Rizzoli la realizzazione di un vero e proprio grande giardino verde, mente verso porta Bologna verrà realizzata una nuova piazza con caffetteria e verso la Strada Provinciale un nuovo parcheggio sotto gli alberi e una nuova area di accesso per le nuove funzioni. 

La riqualificazione dello spazio si pone in continuità con gli spazi recuperati della Rocca, di Porta Bologna e di via Matteotti, implementando il carattere pedonale del centro e generando un ulteriore tassello del cuore culturale di Pieve.

La Piazza con caffetteria e il nuovo prato di via Rizzoli sono il cuore del progetto e recuperano modelli urbani della prima metà del ‘900, attribuendogli caratteristiche d’uso legate ai nuovi fruitori: un giardino per la lettura, rivolto agli utenti della biblioteca e agli studenti dalla vicina scuola media, ai turisti visitatori fino agli abitanti di ogni generazione. Le varietà dei modi di sostare e relazionarsi, l’alternanza di luoghi ombreggiati estivi e assolati invernali e la completa accessibilità degli spazi sono la premessa per la costruzione di un nuovo luogo pubblico di relazioni intergenerazionali per la comunità.

La valorizzazione degli impianti arborei è un punto di partenza dell'intervento: il progetto, a valle di una preliminare analisi fitosanitaria, prevede il mantenimento del viale di tigli liberandolo dalla pavimentazione che attualmente ne limita lo sviluppo, e prevede il mantenimento della maggior parte delle alberature sane verso la Provinciale. Verso Porta Bologna, verranno diradate le piante non autoctone in maggiore sofferenza. È previsto l’impianto di un grande acero come estensione ed elemento terminale del viale e, in generale, sistemi di irrigazione e un rinnovato livello di manutenzione e cura delle piante per preservarne la salute oltre al decoro del nuovo spazio pubblico.

Per ottenere un vero giardino fruibile e aumentarne il carattere ciclo-pedonale, gli attuali parcheggi di via Rizzoli vengono spostati nella parte terminale dell’area verso via Campanini e integrati con quelli recuperati sotto gli alberi nell’area della vecchia scuola. Sarà comunque garantita un’accessibilità carrabile lenta a servizio delle abitazioni e dei passi carrai.

L’illuminazione verrà fortemente implementata integrando i lampioni esistenti, in particolare nelle zone di parcheggio, aumentando il livello e la percezione di sicurezza. Infine l’area sarà dotata di free wi-fi.

L’intero intervento costerà 800.000 euro e l’avvio del cantiere è previsto per l’inverno 2017.

Secondo il Sindaco Sergio Maccagnani: “Entro il 2019 vogliamo chiudere il mandato con la nuova Pinacoteca e Biblioteca e la riqualificazione dell’area esterna adiacente.  Pieve di Cento potrà così contare su un’area unica di 17.000 mq nella quale troveranno sede tre Musei, una Biblioteca, una Casa della Musica (recentemente inaugurata dal Presidente Mattarella) ed il Polo dell’Infanzia Maria Teresa Chiodini. Abbiamo sempre pensato che lo sviluppo di Pieve passi dalla cultura e dal turismo, e stiamo realizzando questa idea concretamente. La nuova Biblioteca e Pinacoteca sarà un’area che diventerà centrale non solo per i pievesi, ma anche per tanti cittadini dei Comuni limitrofi.”

Progetto a cura di http://www.tascastudio.it

Azioni sul documento