Tu sei qui:Home / Notizie / 2016 / Giornata della memoria

Giornata della memoria

27 gennaio 2016
Giornata della memoria

Il Giorno della Memoria è una ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno come giornata commemorativa delle vittime della Shoah.

La Giornata della memoria è stata istituita dal Parlamento italiano con la legge 211 del 2000, alcuni anni prima della 42ª riunione plenaria dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite che, nel 2005, istituì il Giorno della Memoria ricorrenza internazionale.

Il 27 gennaio è stata scelta come data simbolica perché anniversario dell'arrivo delle truppe sovietiche della 60ª Armata del Primo Fronte ucraino del maresciallo Konev presso la città polacca di Oświęcim (in tedesco Auschwitz), nel 1945, che scoprì il vicino campo di concentramento di Auschwitz e ne liberò i superstiti.
La scoperta di Auschwitz e le testimonianze dei sopravvissuti rivelarono per la prima volta al mondo l'orrore del genocidio nazista.

Il Comune di Pieve di Cento promuove ogni anno, sostenendola economicamente, la partecipazione di una delegazione di studenti delle terze medie al Viaggio della Memoria a Mauthausen organizzato dalla sezione di Bologna dell’ANED (Associazione nazionale ex deportati).

A Pieve di Cento mercoledi 27 gennaio si terrà, presso le Scuole Medie, un'iniziativa organizzata e rivolta ai ragazzi delle classi terze. Musica e letture tenute dall'orchestra dei ragazzi del percorso musicale e dagli insegnanti di lettura, e testimonianze dei ragazzi che hanno partecipato al viaggio presso Mauthausen.

In serata un'iniziativa aperta al pubblico:

alle ore 21.00 ricordiamo la Giornata della Memoria con la proiezione del film "Notte e nebbia" di Alain Resnais presso il Circolo KINO in via Gramsci 71. In collaborazione con ANED, saranno inoltre mostrati alcuni documenti e testimonianze della deportazione locale e ascolteremo letture dedicate. 

Qui la bibliografia tematica proposta dalla Biblioteca comunale di Pieve di Cento>>

Qui il programma completo delle celebrazioni che si terranno a Bologna>>


Azioni sul documento