Tu sei qui:Home / Notizie / 2013 / 02.12.13 - Teatro Alice Zeppilli: torna alla città

02.12.13 - Teatro Alice Zeppilli: torna alla città

Ri-scosse e I Musicanti: i cartelloni della stagione 2014

Teatro Alice Zeppilli

La stagione teatrale 2014 è uno dei segni tangibili della voglia di ricostruzione che la popolazione pievese ha continuamente dimostrato e che l’Amministrazione Comunale ha cercato di interpretare nel miglior modo possibile, forte anche della solidarietà che enti e privati cittadini hanno voluto dimostrare. Ne è prova il fatto che, grazie all’intermediazione della Regione Emilia Romagna, la Regione francese dell’Aquitania ha sostenuto parte delle spese necessarie per il restauro del teatro.

La proposta che offriamo per la prossima stagione nasce dall’accoglimento di un invito rivolto a tutti i Comuni dal Coordinamento Gruppi Legge 13 di Bologna, che raccoglie le compagnie soggette a contributo pubblico. Abbiamo chiesto ad alcune di queste di elaborare, congiuntamente, una proposta.

È nato così il progetto “ri-scosse” che vuole innanzitutto rispecchiare i temi e le pulsioni della contemporaneità, recuperando quella funzione autenticamente popolare che, lungi dall’equivalere ad un abbassamento del livello qualitativo, rende il Teatro mezzo privilegiato per suggerire interpretazioni originali della realtà.

Soltanto affrontando i grandi e piccoli “argomenti” che attraversano la nostra quotidianità il Teatro può essere compreso e rivolto a tutto il potenziale pubblico, senza differenze di provenienza, competenza, sensibilità, generazione. 

Il titolo “ri-scosse” ha una duplice funzione/interpretazione: da un lato richiama il recente evento del terremoto che ha colpito il territorio, dall’altro identifica il tema centrale scelto per la rassegna di spettacoli. Riscosse sono infatti le rivincite di tipo sociale, civile, politico, lavorativo ricercate, e a volte conquistate, dai protagonisti di tutti gli spettacoli scelti. In scena, quindi, come nella comunità di Pieve di Cento, la lotta, la fatica, i sorrisi e le lacrime di personaggi e persone che vogliono e combattono per una ricostruzione, per una o più riscosse.

Il progetto nasce da un’idea delle compagnie teatrali “Ca’ Rossa”, “Luna Crescente”, “Teatrino Giullare” e “Teatro delle Temperie”.

Oltre agli spettacoli di teatro d’autore la prossima stagione prevede quattro eventi musicali che si è inteso denominare “I Musicanti”.

Sono proposte coerenti con la nostra tradizione musicale, in primis quella liutaria, e con una attenzione particolare al mondo della lirica e del cinema, continuando così un lavoro che prosegue da anni e che solo il terremoto ha temporaneamente sospeso.

In tutto saranno 8 gli spettacoli che dal 18 gennaio all’11 aprile caratterizzano la stagione 2014. 

In coda ai due cartelloni si è ritenuto di ricordare anche i due appuntamenti del cartellone "per i più piccoli", entrambi eventi della stagione intercomunale Domenica a Teatro.

La biglietteria (URP del Comune di Pieve di Cento - Piazza Anfdrea Costa, 17) apre un’ora prima di ogni spettacolo, e nelle giornate di martedì, sabato (10-13) e giovedì (16-18). Dal 10 dicembre 2013 sarà poi possibile sottoscrivere abbonamenti alla stagione.

 

Stagione teatrale 2014 (18 gennaio - 11 aprile 2014)

Ri-scosse 

  • Sabato 18 gennaio, ore 20:45

Il circo capovolto

ispirato al romanzo di Milena Magnani; di e con: Andrea Lupo; regia di Andrea Paolucci; una produzione Teatro delle Temperie; in collaborazione con Teatro dell’Argine

 

  • Sabato 15 febbraio, ore 20:45

«If I had my way I’d’ve been a killer»

Nina Simone: una voce per i diritti civili

con: Valentina Monti, voce; Diber Benghi, tastiere; Dagmar Benghi, chitarra; Corrado Gambi, voce narrante; una produzione Compagnia Teatrale della Luna Crescente

 

  • Sabato 15 marzo, ore 20:45

Alla meta

di Thomas Bernhard; diretto e interpretato da Teatrino Giullare; produzione Teatrino Giullare; progetto vincitore del premio speciale UBU

 

  • Venerdì 11 aprile, ore 20:45

Marzabotto

(basato su testimonianze documentali e popolari); testo di Carlo Lucarelli e Matteo Belli; diretto e interpretato da: Matteo Belli; una produzione Associazione Ca’ Rossa / Centro Teatrale per l’Oralità

 

I Musicanti

 

  • Sabato 8 febbraio, ore 20:45

L’Opificio di arte scenica presenta

CIO CIO SAN

(Il racconto di Butterfly)

 

  • Domenica 9 marzo, ore 20:45

Concerto del chitarrista Pierre Bensusan

nell’ambito della rassegna “I luoghi della liuteria”

 

  • Venerdì 28 marzo, ore 20:45

UN PALCO AL CINEMA

La musica nell’opera di L.Visconti - spettacolo di Clementina Antonaci

 

  • Sabato 5 aprile, ore 20:45

“Il fiore che tu mi hai gettato... Carmen, je t’aime“

Spettacolo lirico teatral-musicale con Monica Minarelli e “Il mondo del ballo” a.s.d.

 

Per i più piccoli

 

  • Domenica 23 febbraio, ore 16,30

Francesco e il drago Camillo

Teatro d’attore. Adatto ai bimbi di 4/8 anni. Nell'ambito della stagione intercomunale Domenica a Teatro

 

  • Domenica 9 marzo, ore 16,30

DANFILÙ

prima nazionale. Teatro musicale e danza. Adatto ai bimbi di 4/8 anni. Nell'ambito della stagione intercomunale Domenica a Teatro

Azioni sul documento