Tu sei qui:Home / Aree tematiche / Turismo / Cosa visitare

Cosa visitare

Cartina dei monumenti - CLICCA per ingrandire
  1. Porta Cento (sec. XIV):  ad ovest di Pieve, ricostruita dopo un incendio
  2. Casa degli Anziani (1272): con portico con colonne e trabeazione in legno situata nella Piazzetta delle Catene, antico centro del paese, dov'è inoltre la colonna  in marmo con capitello (tra il I secolo a.C e il I d.C.)
  3. Casa antica sede del Comune (sec. XIV): struttura gentilizia  tardo medievale, con portico in  legno.
  4. Chiesa dei SS. Rocco e Sebastiano (1628): sede in passato di due Confraternite, al suo interno spicca un altare maggiore del 1644 di Antonio Porri.
  5. Rocca (1387) e Museo delle Storie di Pieve: su progetto di Antonio di Vincenzo (architetto di S. Petronio di Bologna), fino al ‘500 poderosa fortezza, poi utilizzata come abitazione, ora sede del nuovo Museo delle Storie di Pieve
  6. Porta Bologna (XIV): a sud di Pieve, restaurata nel 2003. E' sede dell'Archivio fotografico digitale Melloni, parte del Museo delle Storie di Pieve. 
  7. Casa Guidicini: risale al XIV sec. Ospitò i Gesuiti nel 1773
  8. Palazzo  Mastellari (sec. XVII): ha ospitato cardinali, magistrati, nobili e sede della Partecipanza Agraria
  9. Pinacoteca Civica, Biblioteca e Archivio storico (sec. XVIII): La Pinacoteca si articola in due sezioni distinte e complementari: il nucleo della raccolta d’arte antica e la collezioni d’arte del novecento. Negli archivi si segnalano l’antica biblioteca dei Padri Scolopi e le cartografie del Coronelli.
  10. Voltone: antica sede del mercato coperto e dell’antichissima Confraternita di S. Maria. Sopra al Voltone vie era la sede del Monte di Pietà (sec. XV) 
  11. Palazzo Municipale (sec. XVIII), Teatro Comunale e Museo della Musica (sec. XIX): edificio del ‘700, all’interno oltre agli uffici sono ospitati un importante Archivio storico-notarile  (documenti del XIV al XVII sec.) e il Teatro Comunale (1856) “Alice Zeppilli” recentemente restaurato
  12. Chiesa Collegiata S. Maria  Maggiore  (1702-1710 nella forma attuale):la più antica del Centopievese, si sono ben conservati l’esterno dell’abside gotica ed il bel campanile del 1482. Dipinti del Guercino e Guido Reni, Scarsellino, B. Passerotti, L. Fontana, B. Gennari;  Crocifisso miracoloso ligneo sec XIV. 
  13. Opera Pia Galuppi (sec. XIX):  “Palazzo Govoni”  sede di una casa protetta e di un centro diurno per anziani. Presenta un pregevole scalone d’onore barocco con statue e affreschi.
  14. Porta Asìa, o S. Michele (sec. XIV): a est di Pieve, restaurata nel 1981 ospita i Centro  di documentazione sulla lavorazione della Canapa.
  15. Chiesa della Ss. Trinità (1580): Splendido interno barocco arricchito da un notevole coro ligneo intarsiato e intagliato, bellissimi affreschi di Brizio e Spada (1603) , pala dell’altare maggiore di Lucio Massari.
  16. Ex Convento delle “ Clarisse” (sec. XVII) e Cappella di S. Chiara: Convento divenuto ospedale e ora Campus universitario. La Cappella ospita uno splendido organo  Traeri ed una pala d’altare di Benedetto Gennari.
  17. Porta Ferrara: suggestivo edificio del sec. XIV a nord di Pieve, con bei merli bentivoglieschi, ospita il Centro Liuteria del Centopievese.
  18. Palazzo Zambeccari (Baluardo): edificio privato tardo-rinascimentale in fase di restauro.
  19. Chiesa della SS. Annunziata (1648): è quanto rimane dell’antico chiostro e collegio dei Padri Scolopi. E’ sconsacrata e di proprietà privata.
  20. MAGI '900 - Museo delle Eccellenze artistiche e storiche: è dedicato all’ arte del XX secolo italiano. L’edificio è un ex granaio del 1933 e ospita artisti come Balla, Boccioni, Carrà, Modigliani; all’esterno “il Giardino di Scultura”. Dal mese di settembre 2012, in seguito al sisma che ha colpito il territorio il 29 maggio 2012, il museo Magi ospita anche, in una grande sala al pian terreno, i Tesori salvati dalla Collegiata.